TELE 9
^ torna su
Bari
Squadra
Partite
Giocatori
Foto
Città : Bari

L’Associazione Sportiva Bari, nota semplicemente come Bari, fu istituita il 15 gennaio 1908. Attualmente milita in Serie B, ma ha alle spalle un glorioso passato con ben 30 stagioni nella Serie A a girone unico, risultando così la prima formazione della Puglia e la terza dell’Italia Meridionale, dopo il Napoli e il Cagliari, per numero di partecipazioni nel massimo campionato. Il suo stadio è il "San Nicola" così chiamato in onore del patrono della città, a seguito di un referendum popolare abbinato a"La Gazzetta del Mezzogiorno".

STORIA RECENTE - Negli ultimi tre anni il Bari  non ha avuto vita facile. La squadra, infatti, dopo essere tornata in A nella stagione 2008/2009 e aver lanciato l'anno successivo talenti come Ranocchia e Bonucci salvandosi brillantemente, a partire dal 2011/2012 ha prima vissuto l'esperinza della retrocessione, poi è stata tra le squadre maggiormente3 implicate nel Calcio Scommesse. Il 13 giugno 2011 il presidente Vincenzo Matarrese e tutto il consiglio d'ammistrazione della società rassegnano le dimissioni dopo 28 anni di gestione; da questo momento, sebbene la famiglia Matarrese possiede il 90% del capitale sociale del club, non lo gestisce più direttamente.

PALMARES:
1 CAMPIONATO DI SECONDA DIVISIONE (1923/24);
2 CAMPIONATI DI SERIE B (1941/42, 2008/09);
3 CAMPIONATI DI SERIE C (1954/55, 1966/67, 1976/77);
1 CAMPIONATO DI SERIE C1 (1983/84).

BOMBER STORICO: LUIGI BRETTI, 70 RETI

L'ALLENATORE - Roberto Alberti Mazzaferro (Fermo, 26 aprile 1961), è nominalmente l' allenatore del Bari, anche se, in realtà, divide il compito di con NUnzio Zavettieri. Alberti da calciatore è stato un centrocampista che ha sviluppato la sua carriera tra serie C e serie B. Tra le sue squadre, Taranto, Reggina, Carpi e Castel Di Sangro. La sua carriera da allenatore inizia nel 1999, anno in cui inizia ad allenare la Primavera della Reggina. L'esperienza in Calabria dura tre stagioni, poi, nel 2002, debutta come allenatore professionista sullla panchina del Castel di Sangro, in C2. L'esperienza dura sei mesi, poi viene esonerato per contrasti con la dirigenza. L'anno successivo passa al Chieti (esonerato dopo 4 giornate), quindi Fano e San Marino. La sua carriera da allenatore si interrompe nel 2006. Il 5 agosto 2013, a seguito delle dimissioni di Carmine Gautieri, diventa il nuovo allenatore del Bari, con Nunzio Zavettieri, ex tecnico della Primavera biancorossa, come allenatore in seconda. La soluzione tandem (ultimo esempio quella formata da Pulga e Lopez lo scorso anno a Cagliari) è stata scelta per permettere a Zavettieri, in realtà allenatore in capo, di poter sedere in panchina, poichè sprovvisto del patentino per poter allenare in B (che ha invece Alberti). La carriera di Zavettieri (Castrovillari, 10 febbraio 1967), a livello professionistico, è ferma all'esperienza di due anni (2009-2011) sulla panchina della Ventspils, squadra del massimo campionato lettone con cui centra l'accoppiata scudetto/coppa nel 2011. Per il resto, solo esperienze a livelli di giovanili tra Mila, Udinese e Inter.

STATISTICHE 2013/2014

ATTUALE POSIZIONE: 12
GOL SEGNATI: 42
GOL SUBITI: 39
VITTORIE:15
PAREGGI: 10
SCONFITTE: 12
CAPOCANNONIERE: GALANO (9 RETI) 

© 2019 FINSERT MEDIA S.r.l. (con Socio Unico) - Tele 9 reg. Tribunale di Pescara N°. 2 del 31.01.2013 - Tutti i diritti riservati - P.IVA 02415290697

Il sito non utilizza cookie per fini di profilazione ma consente l’installazione di cookie di terze parti anche profilanti. Cliccando su OK, l’utente accetta l’utilizzo dei cookie di terze parti. Per maggiori informazioni, anche in ordine alla disattivazione, è possibile consultare l'informativa cookie completa.