TELE 9
^ torna su
Venerdì, 02 Gennaio 2015 08:04

L'AQUILA E LE SUE CANCELLE, ODIO E AMORE: SCHIFARONO IL RE, ORA SONO DA SALVARE

Scritto da  Redazione
Vota questo articolo
(0 Voti)
L’AQUILA Quando il giovane re di Napoli, Ferdinando IV di Borbone, nel 1796 giunse all’Aquila per un breve soggiorno nel palazzo Vescovile, certo non avrebbe immaginato di vedere turbata la sua regale quiete da urla, schiamazzi, turpiloqui e rumori molesti proprio sotto le sue finestre. Il tutto, condito da miasmi e odori nauseabondi, veniva dalle vicine case dette le Cancelle del Pesce, luogo di ritrovo per la compravendita di pesci di mare, di fiume e di lago e di altri generi alimentari. Con questo biglietto da visita, fu ben lieto, il re, di concedere al mortificato monsignor Gualtieri il permesso di...
Letto 570 volte
© 2024 FINSERT MEDIA S.r.l. (con Socio Unico) - Tele 9 reg. Tribunale di Pescara N°. 2 del 31.01.2013 - Tutti i diritti riservati - P.IVA 02415290697

Il sito non utilizza cookie per fini di profilazione ma consente l’installazione di cookie di terze parti anche profilanti. Cliccando su OK, l’utente accetta l’utilizzo dei cookie di terze parti. Per maggiori informazioni, anche in ordine alla disattivazione, è possibile consultare l'informativa cookie completa.