TELE 9
^ torna su
Venerdì, 31 Luglio 2015 18:04

Palazzi è convinto: “Savona-Teramo fu combinata”. Deferito il club biancorosso

Scritto da  Redazione sportiva
Vota questo articolo
(0 Voti)
Lo spettro della serie D s’affaccia minaccioso sul futuro del Teramo Calcio. E’ stato notificato oggi dalla Procura Federale il deferimento per la presunta combine sulla partita Savona-Teramo (2 maggio 2015, 0-2) nell’ambito della seconda tranche dell’inchiesta Dirty Soccer della Procura di Catanzaro. Al club abruzzese è contestata la responsabilità diretta ed oggettiva. Il match consentì agli abruzzesi di ottenere la storica promozione in Serie B con una giornata di anticipo rispetto alla fine del campionato. A conclusione delle indagini, nei giorni scorsi, la Procura Figc aveva contestato l’addebito della responsabilità diretta per il Teramo per il presunto coinvolgimento del presidente Luciano Campitelli, e la responsabilità oggettiva per il presunto illecito del direttore sportivo (ora sospeso) Marcello Di Giuseppe. Anche il Savona è stato deferito dalla Procura Figc per responsabilità diretta e oggettiva nella presunta combine. Deferiti anche l’ex presidente del Savona Aldo Dellepiane, per illecito, e gli ex consulenti Marco Barghigiani, per illecito, ed Enrico Ceniccola, per omessa denuncia, i calciatori Marco Cabeccia (omessa denuncia), Rinviati a giudizio anche l’ex allenatore di Barletta e Savona, Ninni Corda (illecito), il ds dell’Aquila, Ercole De Nicola (illecito e divieto di scommettere), l’allenatore Fabio Di Lauro (divieto di scommettere e omessa denuncia), il dirigente Giuliano Pesce (illecito), il calciatore Davide Matteini (illecito). Tra le società contestata la responsabilità oggettiva a Barletta, L’Aquila e Luparense San Paolo.
Letto 492 volte
© 2018 FINSERT MEDIA S.r.l. (con Socio Unico) - Tele 9 reg. Tribunale di Pescara N°. 2 del 31.01.2013 - Tutti i diritti riservati - P.IVA 02415290697

Il sito non utilizza cookie per fini di profilazione ma consente l’installazione di cookie di terze parti anche profilanti. Cliccando su OK, l’utente accetta l’utilizzo dei cookie di terze parti. Per maggiori informazioni, anche in ordine alla disattivazione, è possibile consultare l'informativa cookie completa.